Contenuto inserito il: 16-02-2018 Aggiornato al: 24-06-2021

BIOTESTAMENTO - Registro Comunale delle Dichiarazioni per la libertà di cura

Biotestamento

Per "dichiarazione per la libertà di cura" si intende il documento con il quale una persona, nel pieno possesso delle proprie capacità, manifesta espressamente ai propri medici curanti la propria volontà in ordine ai trattamenti sanitari a cui essere o non essere sottoposta nel momento in cui si trovasse in una situazione di perdita di coscienza ritenuta dai medici curanti non ragionevolmente reversibile."

REQUISITI

Essere residente nel Comune di Perugia

DOVE RECARSI

Unità Operativa Servizi al Cittadino
Ufficio Stato Civile
P.zza Cecilia Coppoli, 3 (piano 1°)
Zona Monteluce (ex Area Ospedale)

Per informazioni rivolgersi telefonicamente allo 075 5773784 dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 12.30.

orario di apertura al pubblico:
la consegna delle DAT (Disposizioni Anticipate di Trattamento)  con contestuale apposizione della firma in presenza dell’Ufficiale di Stato Civile, potrà avere luogo:
lunedi, martedì, mercoledì e venerdì dalle 08.30 alle 11.30

COSA SERVE
Per procedere all'iscrizione nel registro delle Disposizioni Anticipate di Trattamento,  il dichiarante deve presentarsi di persona all'ufficio preposto munito di:
- Biotestamento
- un documento d'identità valido.

REGISTRAZIONE DAT
L’ufficiale di Stato Civile ad avvenuta registrazione delle Disposizioni anticipate di trattamento,  provvede al rilascio della ricevuta.

MODIFICA DELLA REGISTRAZIONE
L’interessato può modificare i contenuti della registrazione recandosi di persona all'Ufficio di Stato Civile, previo appuntamento

CANCELLAZIONE DAL REGISTRO
La cancellazione dal Registro avviene, non prima di un anno, a seguito di richiesta scritta di revoca da parte dell’interessato o delegato munito di apposita procura, previo appuntamento

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
LEGGE 22 dicembre 2017, n. 219
Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento.
Entrata in vigore del provvedimento: 31/01/2018