Contenuto inserito il: 08-03-2012 Aggiornato al: 28-12-2018

Servizi socio-educativi a carattere residenziale e semiresidenziale per minorenni

AUTORIZZAZIONE AL FUNZIONAMENTO
(Zona sociale 2 Perugia - Cociano - Torgiano)

1. Quadro normativo di riferimento
- L. n. 328/2000
- L.R. n. 11/2015 e ss.mm.ii.
- R.R. n. 7/2017
- D.G.R. n. 692/2018 
R.R. n. 12/2018

2. Ufficio responsabile
- Comune di Perugia, in qualità di comune capofila della zona sociale 2 (Perugia - Corciano - Torgiano)
Area Servizi alla persona - loc. Nuova Monteluce - p.zza Cecilia Coppoli n. 3 - II piano

3. Responsabile del procedimento
- Dirigente Area Servizi alla Persona: d.ssa Roberta Migliarini
indirizzo: Loc. Nuova Monteluce - p.zza Cecilia Coppoli n. 3 - 06122 Perugia
tel. 075/5772470 - fax 075/5773910
e-mail r.migliarini@comune.perugia.it

4. A chi rivolgersi per eventuali informazioni:
- Area Servizi alla persona - Ufficio amministrativo: dott. Alessandro Angelelli
Indirizzo: Loc. Nuova Monteluce - p.zza Cecilia Coppoli n. 3 - 06122 Perugia
Telefono: 075 5773705 - Fax 075/5773910
e-mail: a.angelelli@comune.perugia.it 

5. Orario di ricevimento
- Martedì, giovedì e venerdì ore 10.00-13.00 - Mercoledì 15.00-17.00

6. Modalità per il rilascio dell’autorizzazione
L'autorizzazione - necessaria al funzionamento dei servizi socio-educativi a carattere residenziale e semiresidenziale per minorenni - è subordinata al possesso dei requisiti minimi previsti dal R.R. n. 7/2017 (servizi di comunità familiare, comunità educativa, comunità di pronta accoglienza, comunità bambini con genitore, gruppo appartamento, casa famiglia a utenza mista e complementare, semiresidenziale diurno, progetto ponte e progetti sperimentali).
In sede di prima applicazione, nella fase transitoria di adeguamento al nuovo R.R. n. 7/2017, i servizi socio-educativi, già autorizzati ai sensi del R.R. n. 8/2005, devono adeguarsi alle disposizioni del R.R. n. 7/2017 entro il 21.12.2018 ed entro lo stesso termine devono presentare una nuova domanda di autorizzazione ai sensi del R.R. n. 7/2017.
Il Comune di Perugia, accertata la regolarità formale della domanda di autorizzazione, ne trasmette copia al Gruppo Tecnico di valutazione, che è il soggetto deputato all’accertamento del possesso dei requisiti - anche previo sopralluogo presso la struttura - per il rilascio dell’autorizzazione.
Il Comune di Perugia, acquisito il parere favorevole del Gruppo Tecnico di valutazione, rilascia l'autorizzazione al funzionamento per i servizi socio-educativi a carattere residenziale e semiresidenziale per minorenni ubicati nei Comuni della zona sociale 2 (Perugia, Corciano e Torgiano).
Ai sensi dell’art. 35, comma 3, del R.R. n. 7/2017, l’autorizzazione al funzionamento ha una validità di tre anni, trascorsi i quali è necessario il rilascio di una nuova autorizzazione.
In caso di variazione temporanea di uno o più elementi che hanno determinato il rilascio dell’autorizzazione al funzionamento, il soggetto gestore, entro 5 giorni dall’intervenuta variazione, è tenuto a darne comunicazione al Comune di Perugia che ha rilasciato l’autorizzazione al funzionamento.
Ogni variazione stabile, che si protrae oltre i 60 giorni, di uno o più elementi che hanno determinato il rilascio dell’autorizzazione al funzionamento, deve essere preventivamente autorizzata dal Comune di Perugia.

7. Domanda di autorizzazione al funzionamento
Il gestore di un servizio socio-educativo a carattere residenziale e semiresidenziale per minorenni da avviare nella zona sociale 2 (Perugia - Corciano - Torgiano) deve presentare al Comune di Perugia la domanda di autorizzazione al funzionamento corredata da tutta la documentazione indicata nell’art. 34 del R.R. n. 7/2017.
La domanda di autorizzazione - per i seguenti servizi socio-educativi per minorenni individuati dall’art. 19 del R.R. n. 7/2017 - è presentata dal soggetto gestore su apposito modello Allegato A (pdf) (docx) e corredata dai relativi Allegati dal n. 1 al n. 6:
a) comunità familiari o case famiglia, di cui all’articolo 21 R.R. n. 7/2017
b) comunità educative, di cui all’articolo 22 R.R. n. 7/2017
c) comunità di pronta accoglienza, di cui all’articolo 23 R.R. n. 7/2017
d) comunità bambini con genitore, di cui all’articolo 24 R.R. n. 7/2017
e) gruppi appartamento, di cui all’articolo 25 R.R. n. 7/2017
f) case famiglia a utenza mista e complementare, di cui all’articolo 26 R.R. n. 7/2017
g) comunità diurna, di cui all’articolo 27 R.R. n. 7/2017
h) progetto Ponte, di cui all’articolo 28 R.R. n. 7/2017
i) progetti sperimentali, di cui all’articolo 29 R.R. n. 7/2017.

8. Termine di conclusione del procedimento: 90 gg. dalla data di presentazione della domanda all’ufficio protocollo del Comune.

9. Costi per l'utenza 
La richiesta di autorizzazione è soggetta all'imposta di bollo, se dovuta.

10. Modalità di presentazione della domanda
Il cittadino deve fare domanda utilizzando gli appositi moduli (Allegato A) ed inviarla al Comune di Perugia, alternativamente, con una delle seguenti modalità:
- tramite raccomandata a/r
- tramite PEC all’indirizzo comune.perugia@postacert.umbria.it
- a mano all’ufficio protocollo del Comune di Perugia - Piazza Morlacchi n. 23.

11. Modulistica:
- Allegato A (pdf) (docx): modello domanda autorizzazione al funzionamento per i servizi socio-educativi a carattere residenziale e semiresidenziale per minorenni di cui al R.R. n. 7/2017
- Allegato n. 1 (pdf) (docx): Atto notorio requisiti strutturali ex art. 11 del R.R. n. 7/2017
- Allegato n. 2 (pdf) (docx): Atto notorio requisiti coordinatore ex art. 14, commi 14 e 15 e art. 15 del R.R. n. 7/2017
- Allegato n. 3 (pdf) (docx): Atto notorio requisiti educatori ex art. 14 del R.R. n. 7/2017
- Allegato n. 4 (pdf) (docx): Atto notorio requisiti personale di supporto e ausiliario ex art. 14 del R.R. n. 7/2017
- Allegato n. 5 (pdf) (docx): Atto notorio requisiti gestore ex art. 34, comma 3, lett. b), del R.R. n. 7/2017
- Allegato n. 6 (pdf) (docx): Atto notorio dotazione organica ex art. 34, comma 3, lett. f), del R.R. n. 7/2017

Elenco strutture autorizzate nella zona sociale 2