Contenuto inserito il: 08-03-2012 Aggiornato al: 05-12-2018

Assistenza Sanitaria

Il cittadino che deve temporaneamente recarsi in un paese straniero può rivolgersi presso gli uffici Anagrafe Assistibili siti in Piazzale Europa e nei Centri di Salute  dislocati sul territorio, per ricevere le informazioni relative all’assistenza sanitaria all’estero. Data la variabilità degli accordi con i vari Paesi, è sempre bene rivolgersi agli sportelli ASL per ottenere tutte le informazioni necessarie.


Per i Connazionali iscritti Aire, i quali vivono stabilmente in un Paese Straniero  dove hanno anche la residenza è necessario distinguere due casi:


Distaccati per lavoro


- con regolare contratto e residenti in un paese extracomunitario hanno l'assistenza nel paese di residenza tramite il Consolato Italiano a cui si devono rivolgere, ai sensi del DPR 618 del 31/07/80. Se rientrano in Italia, si devono recare all'Ufficio Estero dell'ASL, e previa autocertificazione, vengono iscritti all'assistenza sanitaria per il periodo di permanenza in Italia.


- con regolare contratto e residenti in un paese comunitario, al rientro in Italia hanno diritto all'assistenza sanitaria con la semplice esibizione della TEAM o modello sostitutivo.


Distaccati per motivi diversi dall'attività lavorativa


Quando rientrano temporaneamente in Italia  hanno diritto  all'assistenza sanitaria solo per  prestazioni ospedaliere urgenti e per un periodo massimo di 90 giorni ad anno solare, previa autocertificazione che non abbiano copertura assicurativa nel  paese estero di residenza.