Contributo per immobili oggetto di inagibilità a seguito dell’evento sismico del 15/12/2009

Contenuto inserito il: 20-05-2021 Aggiornato al: 20-05-2021
Informazioni e modalità di presentazione della domanda

La Giunta Regionale, con Deliberazione n. 378 del 28 aprile 2021, pubblicata sul B.U.R. n. 30 del 12/05/2021, ha disposto modalità e termini per la presentazione delle domande di contributo per immobili oggetto di inagibilità a seguito dell’evento sismico del 15/12/2009.

Pertanto, visto che sono trascorsi diversi anni dall’evento sismico in questione che ha interessato anche il territorio comunale, si invitano gli aventi diritto a presentare le relative domande entro il termine ultimo del 09/10/2021 (150 gg. dalla data di pubblicazione), stabilito dalla suddetta deliberazione.

Le domande devono riguardare interventi di riparazione dei danni e di miglioramento sismico o interventi di riparazione dei danni e di rafforzamento locale, a seconda che l’edificio presenti o meno valori di vulnerabilità e danneggiamento elevati e carenze strutturali gravi, per le seguenti fattispecie:
- edifici comprendenti unità immobiliari separate dall'edificio principale e oggetto di ordinanza di sgombero totale, adibite, alla data del sisma del 15 dicembre 2009, a pertinenze di abitazioni principali dei residenti;
- edifici comprendenti unità immobiliari separate dall'edificio principale e oggetto di ordinanza di sgombero parziale, adibite, alla data del sisma del 15 dicembre 2009, a pertinenze di abitazioni principali dei residenti;
- edifici comprendenti unità immobiliari oggetto di ordinanza di sgombero totale o parziale che, alla data del sisma del 15 dicembre 2009, risultavano non adibite ad abitazione principale dei residenti o con destinazione d'uso diversa da quella residenziale, purché utilizzate anche se solo temporaneamente. Tra questi sono compresi anche gli edifici di pubblica utilità sedi di associazioni.

Tali contributi non sono cumulabili con altri contributi concessi per le stesse opere da pubbliche amministrazioni.

La domanda deve essere redatta secondo gli appositi modelli predisposti dalla Regione, che potranno essere ritirati anche presso gli Uffici del Comune (vedi contatti sottostanti) o, prossimamente scaricabili in questo sito

Alla domanda dovrà essere allegata la apposita dichiarazione del tecnico incaricato nonché la nomina dello stesso e l’asseverazione relativa all’applicazione delle maggiorazioni. Per gli edifici costituiti da unità immobiliari di più proprietari la domanda è corredata anche dal verbale del condominio o da atti di delega.

I soggetti interessati potranno rivolgersi all’Unità Operativa Manutenzioni e Protezione Civile, Str. S. Lucia, 2 per ottenere le informazioni e la modulistica relative:
telefono 0755773265
e-mail: s.lucaccioni@comune.perugia.it