Contenuto inserito il: 15-02-2021 Aggiornato al: 19-02-2021

Ordinanza del Sindaco n.141 del 19.02.2021

Regolamentazione temporanea del servizio di cremazione presso il Civico Cimitero monumentale di Perugia
disposizioni applicate fino al giorno 31/05/2021


Con Ordinanza n.141 del 19-02-2021 si ordina :
>> di incaricare gli Uffici della Unità Operativa Manutenzioni e Protezione Civile, competenti per la parte tecnica, di attivarsi per l’allestimento del deposito temporaneo per i feretri in attesa di cremazione attraverso il posizionamento di appositi container o mezzi mobili refrigerati convertiti alla bisogna di tale servizio, nell’area aperta adiacente la Sala del Commiato e la recinzione, predisponendo tutte le opere tecnologiche necessarie per il corretto funzionamento degli stessi;


>> di incaricare l’attuale gestore del servizio di cremazione, Servizi Associati soc. coop. con sede in Via Sandro Penna, 38, 06132 Perugia PG, di vigilare affinché:
- nella suddetta area adibita a deposito temporaneo per i feretri in attesa di cremazione venga inibito l’accesso a terzi estranei del settore dei Servizi Funebri e Cimiteriali;
- non si vengano a creare sovrapposizioni tra le attività di ricezione massiva di feretri e/o resti mortali e le attività svolte in occasione dell’utilizzo della Sala del Commiato in presenza di pubblico, rinviando l’accesso di detti feretri all’area di deposito temporaneo in orari pomeridiani e/o anche notturni;
-  in caso di necessità, venga chiuso l’accesso alla Sala del Commiato per poter consentire le operazioni cimiteriali in assenza di pubblico;
- le azioni di sanificazione dei mezzi di trasporto non vengano effettuate presso le aree adiacenti al forno crematorio e deposito temporaneo ma rinviate presso idonei impianti e/o attrezzature predisposte;
- il cancello di accesso all’impianto di cremazione, durante le ore di chiusura del cimitero, sia chiuso e/o opportunamente sorvegliato, in modo da inibire l’accesso a soggetti esterni ed estranei ai Servizi Funebri e Cimiteriali, specialmente nelle ore notturne;

>>
 di incaricare gli Uffici della Unità Operativa Servizi al Cittadino – Sportello Servizi Cimiteriali Amministrativi per l’esecuzione delle direttive contenute nella Circolare del Ministero della Salute – Versione 11 gennaio 2021 in relazione alla parte amministrativa di competenza;

>>
 di monitorare costantemente l’andamento della domanda di cremazione e limitare, nel caso in cui la stessa superi la capacità di risposta dell’impianto in termini di cremazione, l’accesso al servizio ai soli defunti residenti a Perugia per il periodo di tempo necessario a bilanciare la domanda con la capacità dell’impianto, comunicando il provvedimento adottato in tale senso con almeno due giorni di anticipo;

>> alle Imprese Funebri del settore di ottemperare alle disposizioni della Circolare del Ministero della Sanità – Versione del 11 gennaio 2021 attuando quanto in essa riportato con particolari precauzioni verso i defunti con malattia infettivo diffusiva COVID-19 sospetta o conclamata;

>> agli organismi competenti, di rilasciare deroghe all’Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) emanata dalla Regione Umbria con determinazione n. 13361 del 23/12/2016 affinché il forno crematorio di Perugia, sito in Strada Pontevalleceppi, operi per l’intero arco della giornata, senza interruzione (H24), e anche nei giorni prefestivi e festivi, indipendentemente dal numero di salme da cremare, compatibilmente con la capacità del forno.

Le suddette disposizioni sono applicate fino al giorno 31/05/2021, quale termine attualmente indicato per la scadenza della fase emergenziale per le attività del settore funebre, cimiteriale e di cremazione, derivante dal combinato disposto della Circolare del Ministero della Salute – Versione 11 gennaio 2021 e del D.L. 14.01.2021 n. 2.